News » SEGNALETICA VERSO IL CALVARIO per una Quaresima in Periferia

Il Santo Sepolcro si trovava fuori dalle mura della città (cfr. Gv. 19,41 e Eb. 13,12). Era prescritto infatti, dalla tradizione ebraica, che le condanne a morte venissero eseguite fuori dalle mura (cfr. Lv 24,14.23; Nm 15,35; Dt. 17,5, etc.), come si può vedere anche a proposito della lapidazione di Stefano: “lo trascinarono fuori della città e si misero a lapidarlo” (At 7,58).
La collinetta del Golgota; probabilmente con la cima arrotondata che faceva pensare ad un cranio, essendo una cava andata in disuso, fu adibita a zona di sepolcri e discarica. Ricordiamo che i condannati alla crocifissione, una volta morti venivano lasciati in pasto ai cani e agli uccelli, oppure gettati in zone di discariche.
Il Calvario dunque, periferia al tempo di Gesù, diviene oggi per noi simbolo di tutte le periferie esistenziali della storia, a cui tendere.
Siamo chiamati in questa Quaresima ancora una volta a Convertirci o per meglio dire a Ri-convertirci.
E se convertirsi significa cambiare, allora si tratta per noi, che siamo abituati a viaggiare sulle grandi arterie, d’imparare a seguire oltre alle frecce giganti collocate agli incroci, anche di tanto in tanto delle altre, magari di piccole dimensioni, che indicano snodi secondari: le relazioni che ci paiono senza sbocco o via d’uscita, o i volti dei miseri, troppo insignificanti per esser notati e troppo inutili per esser indicati.
“Ora, per noi che corriamo distratti sulle corsie preferenziali di un cristianesimo fin troppo accomodante e troppo poco coerente, quali sono le frecce stradali che invitano a rallentare la corsa per imboccare l’unica carreggiata credibile, quella che conduce sulla vetta del Golgota?” (don Tonino Bello).
Se convertirsi significa cambiare verso e senso di marcia, allora l’unica via percorribile è quella che dirige decisamente al Calvario. Si tratta di de-centrarci, di uscire dal centro di noi stessi. Noi cristiani non dobbiamo chiedere segni prodigiosi a Dio, dobbiamo essere noi segno di speranza per i fratelli perché un’altra via è possibile.
E’ quella della conversione dal centro del potere alle periferie del servizio, dalla povertà individualistica alla ricchezza della fraternità, dalla strada sicura a “quattro corsie” agli incroci dialettici dell’interscambio, “dall’ascetismo chiuso e rigido al misticismo dai bordi mai definiti, da una road map segnata e ingiallita dal tempo a un cammino che si può dispiegare solo camminandovi” (Papa Francesco).
Il Tempo Quaresimale che ci attende è un invito dunque a metterci in cammino.
A mo’ di frecce, la povertà, la comunione, l’accoglienza, la speranza e la riconciliazione c’indicheranno, Domenica dopo Domenica, la giusta direzione.
Se le seguiremo, vi giungeremo, e la periferia sarò rimessa al centro della nostra vita, piantata come Croce nel nostro cuore.

Buon cammino, donS

Alcune date Pre-quaresimali

3 Marzo ore 19.30: Catechesi: “Maria e la Croce”, a cura del donS

Esercizi spirituali comunitari

Dal giorno 5 al 7 Marzo ogni giorno la chiesa rimarrà continuamente aperta dal mattino sino a sera con il seguente programma fisso giornaliero di preghiera: ore 9.00 Lodi; ore 12.00 Angelus e Ora Media; ore 15.00 Coroncina alla Divina Misericordia; ore 17.30 Vespro; ore 18.00 Rosario. Inoltre:
Mercoledì 5 Mercoledì delle Ceneri:
Ore 18.30: S. Messa e imposizione Ceneri in Parrocchia. Ore 20.30 Liturgia della Parola e imposizione Ceneri in Parrocchia.
Giovedì 6 ore 18.30: Pellegrinaggio Odegitria alla Cattedrale di Bari
Venerdì 7 ore 19.30:Cena Comunitaria a pane e Acqua, equo e solidalecon la presenza di un padre missionario comboniano.
Ogni Venerdi di Quaresima durante le ore pomeridiane don Salvatore è a disposizione per le Confessioni.






1^ di Quaresima:
“La periferia degli ultimi”



Matteo 4,1-11: Le Tentazioni di Cristo.
Domenica 9 Marzo ore 18.30: S. Messa fuori dalle mura in Via Nenni (in tale orario non sarà celebrata la S. Messa in chiesa).
10 Marzo ore 19.30: Catechesi: “Maria e Francesco”, a cura di un Padre Cappuccino.
Venerdì 13 Marzo ore 19.30 Via Crucis presso comunità Tox Emmanuel (simbolo di un male vinto).


2^ di Quaresima
“La periferia della strada”



Matteo 17,1-9: Gesù si trasfigura sul Monte Tabor
Domenica 16 Marzo ore 10.00 S. Messa itinerante. A partire dalla Parrocchia verso la Fontana (in tale orario non sarà celebrata la S. Messa in chiesa).Ore 19.30: Incontro con il teologo Michele Loconsole che presenterà la Sacra Sindone.
17 Marzo ore 19.30: Catechesi: “Maria e la Consacrazione”, a cura di una suora che opera a Medjugorie, Madre Rosaria.
Venerdì 21 ore 19.30: Lunga Via Crucis per le strade del nostro territorio sino alle Lame.

3^ Quaresima:
“La periferia dello straniero”




Giovanni 4,5-42: L’acqua dellaSamaritana.
Domenica 23 Marzo: Le S. Messe saranno tutte celebrate in Parrocchia e interverranno ospiti
Stranieri (es. Suor Ivette, Burkina o suor Rosa, Albania, o comunità CSISE o Esedra o Mauriziani …).
Venerdì 28 ore 19.30: Via Crucis all’interno della baia di San Giorgio (per pregare lungo il mare, luogo dove si consumano viaggi di morte e di disperazione).

4^ di Quaresima
“La periferia della malattia”



Giovanni 9,1-41: Cieco nato.
Sabato 29 Marzo ore 18.30: S. Messa fuori dalle mura presso la cappella dell’Ospedale Fallacara
(in tale orario non sarà celebrata la S. Messa in chiesa).
Venerdì 4 Aprile ore 19.30: Via Crucis presso Hotel San Francisco.
5^ di Quaresima
“La periferia della morte fisica e spirituale”



Giovanni 11,1-45: Resurrezione di Lazzaro dal sepolcro.
Domenica 6 Aprile ore 11.30 S. Messa fuori dalle mura:
Presso il Monumento dei caduti in villa.
Dal 7 al 10 Aprile ogni pomeriggio e serata Sante Confessioni (a disposizione due sacerdoti).

Settimana Santa


Venerdì 11 Aprile Via Crucis interparrocchiale
Sabato 12 Aprile Nuova Versione Teatrale della Passione Vivente(con posti a sedere nella zona Lame)
Domenica delle Palme 13 Aprile: ore 9.30 Benedizione delle Palme in fondo a Viale Gramsci e poi alle 11.30 in Parrocchia.
Lunedì 14 Aprile Via Crucispresso la Tendopoli di Bari
Giovedì Santo 17 Aprile: S. Messa in Caena Domini ore 18.30 e adorazione per tutta la notte
Venerdì Santo 18 Aprile: Azione liturgica della Passione ore 15 con bacio della Croce
Santa Messa della Notte di Pasqua ore 23.00
Pasqua 20 Aprile: S. Messe ore 10; 11.30 e 18.30


Scritta da Salvatore De Pascale
News del 27/02/2014
Letta 1738 volte
Stai visualizzando: