News » TEMPO QUARESIMALE: Amare Dio con tutta l’anima
Ci accompagna la seconda scena dell’icona dello Shemà di Nicodemo, donataci sin dall’inizio di quest’anno, che fa riferimento al capito 7 del vangelo di Giovanni (vv. 45-53) e che “richiama la difesa che Nicodemo ha il coraggio di fare nei confronti di Gesù davanti ai membri del sinedrio che lo vorrebbero arrestare”.

“Nicodemo esponendosi pubblicamente a favore di Gesù davanti al sinedrio, viene umiliato, deriso e in qualche maniera minacciato, con un’ironia che mette in dubbio il suo statuto di maestro... La prima volta che Nicodemo appare, si nasconde, viene di notte. Adesso viene allo scoperto”

Il cammino di Nicodemo diventa il nostro. Anche noi siamo chiamati a “venire allo scoperto”.

“Amare Dio con tutta l’Anima, cioè sino al sangue. La prima volta che Nicodemo appare si nasconde, va di notte. Adesso viene allo scoperto. E per questo è disposto a pagare. Ha perso il suo posto dal sinedrio perché ha preso le difese di Gesù. Se il martirio è un battesimo di sangue, per noi oggi non mancano occasioni per vivere il martirio bianco. Prendere le difese di Gesù e del Suo Vangelo in alcuni ambienti costa caro. Essere disposti a pagare di persona in famiglia, nel lavoro, in politica, negli affetti …”(mons. Cacucci)



Riscopriamo allora, in questo tempo quaresimale la centralità della croce e il suo significato nella storia della salvezza. Piantiamo in ogni luogo e in ogni dove la Croce di Cristo, segno di salvezza e di amore per tutti.



Auguri di Santità.

Santa Quaresima vs donS

Scritta da Salvatore De Pascale
News del 18/02/2015
Letta 1374 volte
Stai visualizzando: